GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA
E DEL TERRITORIO LUCENSE

Organo della Sezione Lunense dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri
Redazione presso la Sezione Lunense
(c/o Accademia Capellini, via XX Settembre - La Spezia)

Direttore
ELIANA M. VECCHI

Il magnifico Francesco Giustiniani, discendente della grande famiglia genovese che aveva tenuto la signoria dell’isola greca di Chio, nel 1717 acquista le terre e quanto restava dell’antica abbazia di San Venanzio a Ceparana, allora nella podesteria di Bolano. Ha così inizio un’avventura imprenditoriale e umana che, nel contesto storico del declino della Repubblica di Genova, vede i membri della famiglia affermarsi nel panorama sociale ed economico lunigianese, non senza contrasti con la Comunità locale. In Ceparana i Giustiniani costruiscono il proprio palazzo, chiamato “il castello”, sui resti dell’antica chiesa di San Venanzio, e per circa un secolo si scontrano con la Comunità sia per questioni fiscali, sia per l’attività produttive quali i frantoi, importantissimi per l’economia locale. La compiuta integrazione della famiglia è ben rappresentata dal matrimonio (1800) fra la giovane Silvia Giustiniani e un membro di una delle più cospicue del luogo, Luigi Grossi, come pure dalla carica di sindaco di Bolano rivestita per molti anni (1835-1843) dal marchese Stefano Giustiniani. A seguito del matrimonio celebrato nel 1832 fra il marchese Pietro Giustiniani e la contessa Teresa Picedi, poi, la famiglia eredita anche il sontuoso castello-palazzo di Vezzano Ligure, da sempre fulcro del potere e del prestigio di quest’area, che ha visto succedersi prima i signori di Vezzano e poi le famiglie Ottaviani, De Nobili, Malaspina, Picedi e, infine, Giustiniani.
Il volume, che raccoglie gli atti della giornata di Studio svoltasi il 21 ottobre 2006 a Ceparana (Comune di Bolano) e a Vezzano Ligure, è curato da Luciana Ferrari e Andrea Lercari, e comprende le relazioni di archivisti, storici e architetti, che illustrano con un approccio interdisciplinare una singolare vicenda familiare tra XVIII e XIX secolo. I Giustiniani rappresentano l’unico caso documentato di una famiglia del grande patriziato genovese che abbia scelto di trasferire la propria residenza e i propri interessi in “periferia”, in un’area agricola di confine, avviando un’avventura imprenditoriale di rilievo.


Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNI LVII-LVIII gennaio 2006 - dicembre 2007

I Giustiniani in Lunigiana. Tra La Spezia, Ceparana e Vezzano, una famiglia genovese e le sue dimore.

Atti della Giornata di Studio
Ceparana, Cappella Giustiniani; Vezzano Ligure - Sala Consigliare
21 ottobre 2006

a cura di Luciana Ferrari e Andrea Lercari

Sommario

RENATO SCHIFANI (Presidente del Senato della Repubblica)

MARINO FIASELLA (Presidente della Provincia della Spezia)

GIAN GIACOMO CHIAVARI (Delegato granpriorale di Genova e Liguria del Sovrano Militare Ordine di Malta)

FRANCO RICCIARDI GIANNONI (Sindaco di Bolano) e SANDRA VOLORIO (Assessore alla Cultura del Comune di Bolano)

PAOLA GIANNARELLI (Sindaco di Vezzano Ligure)

I GIUSTINIANI IN LUNIGIANA

LUCIANA FERRARI, ANDREA LERCARI, Premessa agli atti della giornata di studio

TRA MEDITERRANEO E REPUBBLICA DI GENOVA

ENRICO GIUSTINIANI (Presidente del Comitato gemellaggi del Comune diBassano Romano), Il progetto di parternariato tra Comunità europeeunite da percorsi storici comuni. La Rete Giustiniani.

PARASKEVI PAPACOSTA (Facoltà di Architettura dell’Università di Roma “La Sapienza”), Le “torri” di Chios, antica terra dei Giustiniani.

GIOVANNI ASSERETO (Università degli Studi di Genova), Genova e il governo del territorio in età moderna.

IN LUNIGIANA

ANDREA LERCARI (Commissione Culturale della Delegazione Ligure del Sovrano Militare Ordine di Malta, Istituto Internazionale di Studi Liguri - Sezione Ingauna), I Giustiniani da Genova a Ceparana. Una singolare storia familiare nella società genovese del Settecento

Appendice documentale

LUCIANA FERRARI, ANDREA LERCARI, Tra investimenti e conflitti: l’inserimento dei Giustiniani a Ceparana.

Appendici documentali

LUCIANA FERRARI (Accademia Lunigianese di Scienze “Giovanni Capellini”),Giacomo Giustiniani governatore della Spezia (1794-1796)

BARBARA BERNABÒ (Commissione Culturale della Delegazione Ligure del Sovrano Militare Ordine di Malta), Il castello di Vezzano, fulcro del potere locale, dai suoi signori ai Giustiniani.

Appendici
BARBARA BERNABÒ, ANDREA LERCARI, I Giustiniani a Ceparana e a Vezzano nel XIX secolo.

Appendice documentale

NOBILTÀ E DIMORE

STEFANO GRILLO DI RICALDONE (Commissione Culturale della Delegazione Ligure del Sovrano Militare Ordine di Malta), Appunti di araldica giustinianea.

ROBERTO GHELFI (Istituto Internazionale di Studi Liguri - Sezione Lunense), Le dimore dei Giustiniani a Ceparana e a Vezzano Ligure

ANDREA LERCARI, Albero genealogico dei Giustiniani olim Recanelli di Ceparana e di Vezzano Ligure

Tavole

RUBRICHE - NOTIZIE ARTISTICHE

ROBERTO BARATTINI, Un crocifisso di Bernini a Massa

RECENSIONI

Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNO 2005

San Venanzio vescovo di Luni: la vita, la legenda, la memoria

Atti della giornata di studi

Sommario

Premessa al volume

Eliana M. Vecchi (Direttore del “Giornale Storico”)

Introduzioni

FRANCO RICCIARDI GIANNONI (Sindaco di Bolano) e SANDRA VOLORIO (Assessorealla Cultura del Comune di Bolano)

MARINO FIASELLA (Presidente della Provincia della Spezia)

BASSANO STAFFIERI (Vescovo della Diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato)

ANDREA MARMORI (Direttore del Museo Civico “Amedeo Lia”)

GIORGIO ROSSINI (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria)

SAN VENANZIO: LA VITA E IL CULTO

PIERO DONATI (Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico della Liguria), Introduzione ai lavori

EUGENIO SUSI (Redazione di Hagiographica), Problemi di agiografia lunense:san Venerio e san Venanzio

Appendici

ROBERTO RICCI (IISL, Sezione Lunense), Il vescovo Venanzio e la difficile stagione bizantina lunense: formazione culturale tardoantica ed impegno civile

SAN VENANZIO DI CEPARANA: DALLA FONDAZIONE ABAZIALE ALLA COSTRUZIONEDEL PALAZZO GIUSTINIANI

ALESSANDRA FRONDONI (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria), Introduzione ai lavori

GIOVANNI MENNELLA (Università di Genova), CIL XI 1357a: un vicus a Ceparana?

ELIANA M. VECCHI (IISL, Sezione Lunense), La chiesa di Ceparana, il “senso delle rovine” e la topografia storica di Antonio Ivani

Appendice documentaria


ROBERTO GHELFI (IISL, Sezione Lunense), L’abazia di San Venanzio di Ceparananel territorio della bassa Val di Magra

FRANCO BONATTI (Accademia Lunigianese di Scienze “G. Capellini”), Nuove fonti documentarie sull’abazia di San Venanzio di Ceparana

FEDERICO ANDREAZZOLI, MONICA BALDASSARRI (Università degli Studi di Pisa -IISL Sezione Lunense), Per l’archeologia dell’abazia di San Venanzio di Ceparana: dalla prima analisi ad un progetto per il futuro

GIANFRANCO D’ALÒ (Soprintendenza per i Beni Archeologici e Paesaggistici dell’Abruzzo), Castello Giustiniani: la storia di un “restauro”

RECENSIONI

Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNO 2004

Il Cavaliere di Castel dell'Aquila. Il ritrovamento, lo scavo archeologico e gli studi antropologici, la storia del castello.

Sommario

LORIS ROSSETTI (Sindaco di Fivizzano) e PAOLO BISSOLI (Assessore alla Cultura, Comunità Montana della Lunigiana)

PER LA STORIA DEL CASTEL DELL’AQUILA (GRAGNOLA, MS)

FABIO BARONI (Comune di Fivizzano), Il contesto economico, politico e sociale di Gragnola e del suo territorio fino al tempo del “Cavaliere”

ELIANA M. VECCHI (Sezione Lunense IISL), Castelli di Lunigiana fra storia, archeologia e valorizzazione. Il recupero di Castel dell’Aquila (Gragnola, MS)

GIORGIO DI GANGI, CHIARA MARIA LEBOLE (Università di Torino), Castellodell’Aquila (Gragnola - MS): indagini archeologiche conoscitive finalizzate all’intervento di restauro (luglio 1997 - luglio 1998)

MAURO LOMBARDI (Castello dell’Aquila), Castel dell’Aquila: lettura interpretativadelle strutture in elevato

TATIANA DI PINO (Università di Genova), Signorie feudali in Lunigiana: gli Herberia

ALESSANDRO SODDU (Università di Sassari, Sezione Lunense IISL), Struttura familiare e potere territoriale nella signoria dei Malaspina

ENRICA SALVATORI (Università di Pisa), Note dubbiose su Alberto Malaspina, partigiano di Corradino di Svevia

MARIA ALBERTA FAGGIOLI SALETTI, GABRIELLA GIRARDIN (Castello dell’Aquila), Castel dell’Aquila e i suoi signori nel XIV secolo

IL RITROVAMENTO E LO STUDIO DELLO SCHELETRO DEL “CAVALIERE”DI GRAGNOLA

STEFANO RICCI (Università di Siena), Antropologia fisica moderna. L’Uomo di Gragnola: uno studio multidisciplinare

FRANCESCO MALLEGNI (Università di Pisa), Un omicidio medievale e lesue dinamiche. Il caso del “Cavaliere” di Castel dell’Aquila, Gragnola

FRANCESCOMALLEGNI, ALESSANDRO CATOI, STEFANO RICCI (Università di Pisa, Università di Siena), Aspetti paleobiologici del “Cavaliere” di Castel dell’Aquila

RITA LANZA (Istituto per la Storia della Cultura Materiale - Genova), Lo scavo archeologico

DANIELE DE LUCA (Università degli Studi di Firenze), Balestre e verrettoni nel XIV secolo

MASSIMO MASETTI (Università di Pisa), Un caso antico di entomologia forense

CRISTOFORO POMARA, STEFANO D’ERRICO, ANGELO MARRONE, IRENE RIEZZO (Università di Foggia), Su di un caso di omicidio da balestra delXIV secolo: rilievi medico legali sulla lesività

CRISTOFORO POMARA, ANGELOMARRONE, STEFANO D’ERRICO, IRENE RIEZZO, FRANCESCO M. MORREALE (Università di Foggia), La TC spirale multistrato nello studio medico legale

ANTONIO FIENGO (Accademia di Belle Arti di Venezia), Ricostruzione facciale: contributi da e per l’Accademia di Belle Arti di Venezia


Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNO 2003

Poteri signorili ed enti ecclesiastici dalla Riviera di Levante alla Lunigiana
Aggiornamenti storici ed archeologici

Sommario

Premessa al volume

Eliana M. Vecchi (Direttore del “Giornale Storico”)

Presentazioni

Giovanni Mennella (Presidente Sezione Tigullia Istituto Internazionale di Studi Liguri).

Massimo Dadà (Assessore alla Cultura Comune di Fosdinovo).

Atti della Giornata di Studio
“Leopoldo Cimaschi e le ricerche archeologiche nel Levante ligure”

Tiziano Mannoni (Università di Genova), Aspetti di topografia antica e di archeologia cristiana dei territori della Lunigiana occidentale

Fabrizio Benente, Federico Andreazzoli, Monica Baldassarri, Roberto Codovilla, Marzia Dentone, Gian Battista Garbarino, Sara Lassa, Alexander Parise, Fabrizio Pastorino, Nadia Piombo (Università di Genova, Università di Pisa, Sezione Tigullia IISL), San Nicolao II. Lo scavo dell’ospedale di San Nicolao di Pietra Colice (Castiglione Chiavarese). Relazione preliminare avanzata delle campagne di scavo 2001, 2003, 2004.

Eliana M. Vecchi (Sezione Lunense IISL), Contributo all’archeologia cristiana nella diocesi di Luni. Frammenti marmorei di reimpiego a San Venanzio di Ceparana

Daniele Calcagno (Centro Studi “Conti Fieschi di Lavagna”), Ianuenses facient iurare Lavaninis et Paxaninis et illis de Lagneto: alle origini del potere dei conti di Lavagna

Malaspiniana

Loris Jacopo Bononi (Museo della Stampa di Fivizzano), Sulla sepoltura di Spinetta Malaspina “il Grande”

Alessandro Soddu (Università di Sassari), I Malaspina nella Sardegna dei giudici (XII-XIII secolo)

Premalaspiniana

Alessio Zoppi (Sezione Lunense IISL), Proposta per una nuova genealogia dei domini di Fosdinovo e Marciaso (secc. XII-XIV)

Roberto Ricci (Sezione Lunense IISL), Note per una storia della mentalità dei vescovi lunensi nell’alto medioevo

Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNI 2001-2002

I de Noceto: L'ascesa di una famiglia fra Lunigiana, Roma e Toscana
Documenti dall'Archivio Domestico Noceti di Bagnone e da archivi toscani.

Sommario

Presentazioni

Piero Pierini (Sindaco di Bagnone)
Maria Luisa Ruschi-Noceti (Erede dell’Archivio Noceti)

Relazioni

Elisabetta Insabato (Soprintendenza Archivistica della Toscana), Gli archivi privati di notevole interesse storico e la loro tutela. Un’area privilegiata: la Toscana

Eliana M. Vecchi (Sezione Lunense dell’Istituto di Studi Liguri), Le pergamene dell’Archivio domestico dei conti Noceti di Bagnone (secoli XIV-XIX) ed i regesti di Jacopo Bicchierai

Eliana M. Vecchi (Sezione Lunense dell’Istituto di Studi Liguri), Una lettera di Nicodemo Tranchedini a Jacopo da Noceto

Eliana M. Vecchi, Monica Armanetti (Sezione Lunense dell’Istituto di Studi Liguri, Archivio Storico del Comune di Bagnone), Edizione di pergamene dall’Archivio domestico Noceti

Nicola Michelotti (Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi), La famiglia Noceti: sei secoli di storia

Patrizia Meli (Università di Firenze), I Noceti clienti dei Medici: alcune note tratte dal "Mediceo avanti il Principato"

Claudio Ferri (Accademia Lucchese di Scienze, Lettere ed Arti), Notizie sulla famiglia dei Nobili da Noceto, cittadini lucchesi, ricavate dai documenti notarili esistenti nell’Archivio di Stato di Lucca

Francesca Guastalli, Monica Armanetti (Archivio Storico del Comune di Bagnone), Fonti documentali per uno studio dei Noceti nelle istituzioni del territorio bagnonese

Francesca Guastalli, Massimiliano Mazzei (Archivio Storico del Comune di Bagnone), Carlo Noceti e la didattica della filosofia naturale newtoniana

Paola Bianchi (Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi), L’archivistica toscana dell’Ottocento e Jacopo Bicchierai

Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNI 1998-2001

ATTI DELLA GIORNATA DI STUDIO
DA LUNA ALLA DIOCESI

PRESENTAZIONI
GIUSEPPINA SPADEA (Soprintendente R. della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria)
FERDINANDO CARROZZI (Presidente Sezione Lunense, Istituto Intern. StudiLiguri)
MILO CAMPAGNI (Assessore alla Cultura, Provincia della Spezia).
FORTUNATO GIOVANNINI, FRANCESCO PIETRINI (Sindaco e Assessore alla Cultura,Comune di Ortonovo)

RELAZIONI
ANNA MARIA DURANTE, SILVIA LANDI (Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria), Luna. Un foro di età imperiale

LUIGI GAMBARO, LUCIA GERVASINI, SILVIA LANDI (Soprintendenza ai Beni Archeologici
della Liguria), Un edificio di epoca presillana al Varignano Vecchio

GIULIO PREDIERI, SERGIO SFRECOLA (Laboratorio Analisi Ricerche Archeometriche, Genova), Indagini di laboratorio sui signini e i mosaici pavimentali della villa romana del Varignano Vecchio

LUCIA MARIA BERTINO (Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria), Ceramica a pareti sottili decorate dalla villa romana del Varignano Vecchio (campagne scavi 1965-1986)

ALESSANDRA FRONDONI, FABRIZIO GELTRUDINI, BRIAN HOWES (Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria, Società Lombarda di Archeologia), Archeologia urbana a Sarzana (1990-2001). Analisi preliminare della sequenza stratigrafica

PAOLO DE VINGO (Università di Torino), I materiali medievali e postmedievali provenienti dagli scavi urbani

ALESSANDRA FRONDONI, Osservazioni conclusive

PIERO DONATI (Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico della Liguria), L’ospitale di San Bartolomeo di Sarzana: alcune osservazioni alla luce dei recenti scavi

ROBERTO RICCI (Istituto Int. Studi Liguri, Sezione Lunense), Mercati lunigianesi tra altomedioevo e primo medioevo centrale. Esempi, paradigmi, modalità d’indagine per un programma di ricerca

ELIANA M. VECCHI (Istituto Int. Studi Liguri, Sezione Lunense), Una collecta nella diocesi di Luni ed un inedito estimo del secolo XIV

D. ENZO FREGGIA (Biblioteca “Niccolò V”, Sarzana), Un registro parrocchiale quattrocentesco a Sarzana

PAOLA RIBOLLA (Regione Liguria), Il culto di Sant’Erasmo nel territorio spezzino

PIA SPAGIARI (Regione Liguria), Il tesoro tessile del Santuario di N.S. degli Angeli di Arcola

ROSSANA PICCIOLI (Museo Etnografico, La Spezia), Un manoscritto di Ubaldo Mazzini.Cronaca delle escursioni al Tino e al Tinetto (1902 e 1907)

RUBRICHE
NOTIZIE ARCHEOLOGICHE, TOPOGRAFICHE E DI ANTIQUARIA
ENRICO GIANNICHEDDA, RITA LANZA (Istituto di Storia della Cultura Materiale), Ricerche archeologiche a San Caprasio di Aulla (MS), Relazione preliminare

FABIO FABIANI (Università di Pisa), La viabilità romana tra Pisa e Luni. Nuove riflessioni

FRANCOMARIANO (Istituto Int. Studi Liguri, Sezione Lunense), Ludovico Antonio Muratori e l’epigrafia Lunense

MALASPINIANA
MARCO ANGELLA, DARIO MANFREDI (Centro Studi Malaspiniani, Mulazzo), Il primo testamento di Alessandro Malaspina (1806)

Istituto Internazionale di Studi Liguri Sezione Lunense La Spezia

GIORNALE STORICO DELLA LUNIGIANA E DEL TERRITORIO LUCENSE

NUOVA SERIE - ANNI XLVI-XLVIII 1995-1997
Numero speciale per l’anno giubilare 2000

La chiesa romanica di Santa Maria di Vezzano Ligure: un edificio ritrovato

Atti del Convegno di Studi
Vezzano Ligure - Chiesa di Santa Maria, 26 ottobre 1996

a cura di Eliana M. Vecchi

Relazioni

Eliana M. Vecchi (Istituto Internazionale di Studi Liguri), Note sulla documentazione scritta per la storia della chiesa in età medievale. Il più antico documento di Santa Maria e il notaio Guglielmo

Giorgio Rossini (Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici della Liguria), La domus dei canonici di Santa Maria di Vezzano: un esempio di chiesa-ospitale medioevale sulla via Francigena

Piero Donati (Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Liguria), Il fonte battesimale di Santa Maria e l’opera di Giovanni Morelli

Alessandra Frondoni (Soprintendenza Archeologica della Liguria), Gli scavi e le fasi edilizie di Santa Maria di Vezzano. Introduzione alle indagini archeologiche

Fabrizio Geltrudini (Società Lombarda di Archeologia), La chiesa di Santa Maria: analisi del deposito archeologico

Fabrizio Geltrudini (Società Lombarda di Archeologia), Le sepolture

Fabrizio Geltrudini (Società Lombarda di Archeologia), L’impianto per la fusione delle campane. Confronti noti ed inediti tra Liguria, Piemonte e Toscana

Emanuela Sibilia (Università di Milano-Bicocca), La fornace per campane. Analisi di termoluminescenza

Eliana M.Vecchi (Istituto Internazionale di Studi Liguri), La benedizione alle campane e l’epigrafe del 1270

Giulio Montinari (Soprintendenza Archeologica della Liguria), I reperti vitrei

Paolo de Vingo (Istituto Internazionale di Studi Liguri), I reperti in metallo, tessuto e cuoio

Paolo de Vingo (Istituto Internazionale di Studi Liguri), La ceramica

Claudio Capelli (Università di Genova), La ceramica. Analisi in sezione sottile

Lucia Bertino (Soprintendenza Archeologica della Liguria), Le monete

Cinzia Ortolani (Soprintendenza Archeologica della Liguria), Il restauro dei reperti metallici

Aurora Cagnana (Istituto per la Storia della Cultura Materiale), La chiesa di Santa Maria: osservazioni sulle strutture murarie

Lucia Gervasini (Soprintendenza Archeologica della Liguria), Il sarcofago di Santa Maria di Vezzano e alcuni esempi di reimpiego di marmi architettonici lunensi

Silvia Landi (Viarengo e Tiscornia, Servizi per l’Archeologia), Considerazioni metrologiche sul frammento di trabeazione reimpiegato come sarcofago nella chiesa di S. Maria di Vezzano

"Ameglia e il suo territorio nel Medioevo"
Atti della Giornata di Studio La Spezia, 5 Febbraio 1995

Sommario

ROMEO PAVONI (Università di Genova),
"Ameglia: i vescovi di Luni, i vicedomini, i Doria e il Comune di Genova"

ALESSANDRA FRONDONI (Soprintendenza Archeologica della Liguria),
"Recenti scavi di archeologia cristiana e medievale nel territorio spezzino"

MASSIMIGLIANA BUGLI (Università di Urbino),
"Per un'indagine storico-artistica del castrum di Ameglia"

PIERO DONATI (Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Liguria),
"Un trittico restaurato a Montemarcello"

Catalogo Edizioni Giacché

Il Giornale storico della Lunigiana e del territorio Lucense è una pubblicazione a carattere scientifico, volta alla promozione e pubblicazione di atti di convegno, scavi archeologici, ricerche di carattere storico, archivistico, archeologico e artistico, che riguardano il territorio, oggi diviso fra più regioni, ma pur sempre corrispondente alla Lunigiana storica, discendente dall’antica diocesi di Luni.
La rivista trae le sue radici dalle componenti culturali più rappresentative dell’Ottocento e dei primi del Novecento spezzino, lunigianese e ligure, nel momento dell’inurbamento della popolazione, specie nella città della Spezia, della conseguente crescita demografica e socio-economica e della volontà di raggiungimento di una consapevolezza storico-culturale, che si esprimeva nella ricerca e riflessione sul proprio passato dopo il raggiungimento dell’unità nazionale.
Fu fondata alla Spezia nel 1909 per raccogliere la tradizione di precedenti riviste cessate, la prima delle quali stampata a Genova dal 1874, sotto l’egida della Società Ligure di Storia Patria, per cui possiamo in realtà considerare una sequenza editoriale, sia pure con qualche soluzione di continuità, di 136 anni. È rinata come terza serie nel 1950 quale organo della Sezione Lunense dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri.
I contributi offerti, presentati prima in convegni e giornate di studio, come è tradizione delle Deputazioni di Storia Patria, sono inerenti alla ricerca, anche a fini di tutela, nel campo dei beni culturali. Le collaborazioni con le Soprintendenze, con le Università, gli Archivi e le Associazioni culturali, nonché gli Enti locali, sono il nucleo di attività della Sezione e dell’Istituto cui essa afferisce, uno spazio è poi sempre dedicato all’opera di giovani studiosi.
La pubblicazione è diffusa nelle principali biblioteche pubbliche o di dipartimento italiane ed in diverse straniere.